Pubblicità da persona a persona come servizio sociale

Io penso che ognuno dovrebbe pubblicizzare, con i mezzi a sua disposizione, le cose migliori che ha conosciuto e usato, affinché anche altri possano conoscerle ed eventualmente usarle, per il loro bene.

Questo avviene già nei social network, quando, ad esempio, qualcuno condivide il link ad un sito web che ha trovato particolarmente interessante. Purtroppo però, spesso nei social network vengono condivise cose di scarsa o dubbia importanza, solo per il piacere di condividere qualcosa con altri e far sentire la nostra presenza. Bisognerebbe allora, quando si condivide qualcosa, indicare quanto essa è per noi importante, valida, utile, e perché.

Mentre la pubblicità convenzionale (di massa) ha come scopo la vendita di un prodotto, servizio o ideologia a vantaggio del suo produttore o distributore, la pubblicità personale è finalizzata a fornire un servizio, cioè un vantaggio a chi la riceve, e, allo stesso tempo, ravvivare il rapporto tra due persone grazie alla condivisione di una informazione utile.

Per esempio, vorrei in questa occasione pubblicizzare, cioè condividere con chi mi legge, due siti web (in inglese) che ho scoperto recentemente e trovato particolarmente utili e interessanti. Quello che essi offrono si può etichettare come "life coaching", cioè consigli su come vivere meglio, cioè più felici, usando al meglio le proprie capacità e le idee dei grandi autori spiegate in termini semplici ed essenziali.

The book of life (http://www.thebookoflife.org)
The school of life - videos (https://www.youtube.com/user/schooloflifechannel)

Si tratta di insegnamenti quasi completamente assenti nelle scuole e che pochi genitori offrono ai figli, come se si trattasse di cose che ognuno dovrebbe imparare da sé, da autodidatta. In realtà io penso che certe cose andrebbero insegnate a tutti i livelli, dentro e fuori delle scuole, anche ai bambini, perché si tratta di noi, della nostra persona, del nostro comportamento e benessere. Se questo non avviene forse ciò è dovuto al fatto che le autorità politiche e religiose preferiscono che il popolo sia manipolato da una cultura che ha come interesse fondamentale l'asservimento delle masse alle autorità stesse e il mantenimento dello statu quo, invece che il benessere e la libertà individuale.

Per avere un'idea della qualità dei video forniti da The school of life, vi propongo di cominciare col vedere quello su Heidegger, forse il filosofo più incomprensibile della storia della filosofia, il cui pensiero è qui reso in modo semplice e chiaro, e persino divertente:

https://www.youtube.com/watch?v=Br1sGrA7XTU&list=PLwxNMb28XmpeypJMHfNbJ4RAFkRtmAN3P&index=12




Categorie: Filosofia
Da Il mondo visto da me (2015-08-21)

Cancellieri.org     Contatto