Una selezione di Haiku

Di Matsuo Basho

Vieni, andiamo,
guardiamo la neve
fino a restarne sepolti.

Il canto delle cicale
non da’ segno
del loro vicino morire.

Verrà quest’anno la neve
che insieme a te
contemplai?

Ammalato nel mio viaggio,
il sogno percorre
pianure aride.

La prima neve
piega appena
le foglie dell’asfodelo.

Nobiltà di colui
che non deduce dai lampi
la vanità delle cose.

Non ti dimenticare
i fiori del susino
nel folto del bosco.

In questa terra
sono tutte vive
le cose che appaiono agli occhi.

Attraverso la landa d’estate
ci guida un uomo che porta
un fascio di fieno sul dorso.

Foglie cadute
nel giardino del dio,
trascurato nell’assenza.

Risvegliati, risvegliati!
farò di te un’amica,
farfalla che dormi.

L’ aroma sottile
di fiori sconosciuti
da ignote piante fiorite!

La farfalla
cambia dimora sul salice
ad ogni soffio di vento.

Maestà della quercia
noncurante
dei fiori!

L’erba estiva!
È tutto ciò che rimane
del canto dei guerrieri


Di altri autori

Tra la folta erba
di Saga,
tombe di belle donne.
[Shiki]

Senza nome,
l'erbaccia cresce in fretta
lungo il fiume.
[Chiun]

La lunga notte,
il rumore dell'acqua,
dicono quel che penso.
[Gochiku]

Albeggia,
nelle acque basse nuotano i pesci
sfuggiti ai cormorani.
[Yosa Buson]

In un villaggio di cento case
nemmeno un cancello
senza il suo crisantemo.
[Yosa Buson]

Tristezza:
per il bambino ammalato
una gabbia di lucciole.
[Yoshikawa Ryota]

Kaki di montagna:
è la madre a morderne
le parti aspre.
[Kobayashi Issa]

Paradisi ed inferni
sono vecchia mobilia
fatiscente.
[Hakuin]

Vi sono scorciatoie
nel cielo,
luna d'estate?
[Sute Jo]

In questo mondo
anche le farfalle
devono guadagnarsi da vivere.
[Kobayashi Issa]

Accatastata per il fuoco,
la fascina
comincia a germogliare.
[Boncho]

Nel campo dei meloni
il ladro, la volpe,
s'incontrano faccia a faccia.
[Taigi]

La prima cicala:
la vita è
crudele, crudele, crudele.
[Issa]









Categorie: Poesia
Da Il mondo visto da me (2016-08-21)

Cancellieri.org     Contatto