L'impossibile soluzione della crisi politica, economica e sociale

La soluzione per uscire dalla crisi politica, economica, morale, sociale ci sarebbe ma è irrealizzabile: cambiare la mentalità della maggioranza degli italiani. Ma chi si rende conto che farebbe bene a cambiare mentalità? Nessuno. Ognuno pensa che a cambiare debba essere qualcun altro perché nessuno si sente corresponsabile dei mali della società. Quindi aspettiamo che la mega-catastrofe in arrivo apra gli occhi alla gente, come avvenne con i tedeschi del fine-guerra. Io credo che ciò che ha reso i tedeschi di oggi così diligenti sia stata la tremenda umiliazione, vergogna e distruzione di beni dovuta alla sconfitta bellica che ha messo in luce gli errori, gli orrori, la stupidità e la follia del popolo tedesco in quanto si è lasciato ipnotizzare da uno come Hitler. A causa di ciò i tedeschi di oggi non sono presuntuosi come altri popoli, la catastrofe e la vergogna li ha resi saggi ed efficaci. Invece l'Italia, ritiratasi dalla guerra prima della sua conclusione e avendo subito perdite molto minori, soprattutto per quanto riguarda gli effetti dei bombardamenti, e anche grazie alla Resistenza ha evitato la grande catastrofe, e anche per questo ci sono ancora tanti fascisti in Italia.

Categorie: Miscellanea
Da Il mondo visto da me (2014-09-10)

Cancellieri.org     Contatto