Gloria e miseria dei libri

Un libro può essere utile e piacevole, ma anche inutile, dannoso o sgradevole.

Un libro ci può far conoscere cose che altrimenti non conosceremmo, esperienze di altre persone che non avremmo altrimenti occasione di fare, ci può far capire cose che altrimenti non riusciremmo a capire, ma ci può anche ingannare, farci scambiare falsità per verità, verità per falsità, complessità per semplicità o semplicità per complessità.

Un libro ci può far guadagnare tempo o perderlo.

Un libro ci può stimolare, ipnotizzare, far viaggiare con la fantasia, liberare la nostra creatività, ma può anche farci paura, riempirci di pregiudizi e chiuderci in gabbie mentali.

Un libro può aprire o chiudere la nostra mente.

Un libro può liberarci o renderci schiavi.

Un libro può darci consigli utili o guidarci alla rovina.

Un libro può distrarci o farci concentrare su qualcosa. Farci evadere dalla realtà o riportarci in essa.

Un libro può essere una salutare o morbosa masturbazione mentale, o una guida per orientarci nella realtà.

Un libro può essere fonte di piacere o dolore, gioia o tristezza, entusiasmo o disperazione.

Un libro può farci scoprire chi siamo e chi non siamo, di cosa abbiamo bisogno e di cosa non abbiamo bisogno.

E' importante saper scegliere i libri da leggere e dosare il tempo di lettura.



Categorie: Miscellanea
Da Il mondo visto da me (2015-08-10)

Cancellieri.org     Contatto