Conoscere vs. capire le persone

Conoscere e capire sono due cose diverse. Infatti si può conoscere senza capire e capire senza conoscere. Ci sono persone che, nonostante si frequentino da anni, ancora non si capiscono e altre che si capiscono dopo essersi frequentate solo per pochi giorni.

Conoscere una persona significa aver acquisito le informazioni utili per riconoscerla, mentre capire una persona significa avere gli elementi per spiegare e prevedere il suo comportamento.

Per capire una persona dobbiamo usare un quadro di riferimento e una visione del mondo che sono di quella persona, non i nostri. Dobbiamo conoscere e accettare gli aspetti di quella persona che non hanno uguali in noi, e considerare le esperienze di quella persona che noi non abbiamo mai fatto.

Quanto più una persona è diversa da noi, tanto più è difficile capirla, perché tendiamo a classificarla in base alle nostre esperienze e ai valori della comunità a cui apperteniamo, ignorando i suoi.

Se le differenze di opinione o di comportamento ci spaventano, disgustano, irritano o annoiano, difficilmente riusciremo a capire le persone diverse da noi.

Quel che è peggio è che tendiamo a disprezzare tutto ciò che non siamo in grado di capire, oppure a capire in modo errato, cioè a trovare false spiegazioni per idee e comportamenti diversi dai nostri. Questo può avvenire anche tra coniugi e tra genitori e figli.

Categorie: Psicologia
Da Il mondo visto da me (2015-08-09)

Cancellieri.org     Contatto