Cambiamenti cognitivi e subcognitivi. Differenze di tempi e cause.

Un cambiamento nella parte conscia della psiche (cambiamento cognitivo) non comporta automaticamente un analogo cambiamento nella parte inconscia (cambiamento subcognitivo). Infatti, mentre un cambiamento cognitivo può essere istantaneo, o comunque molto rapido, un cambiamento subcognitivo ha bisogno di tempi piuttosto lunghi e soprattutto di un certa quantità e qualità di esperienze perché si produca. In altre parole, per cambiare i nostri automatismi mentali e in particolare le nostre reazioni emotive, abbiamo bisogno di tempi analoghi a quelli che ci sono voluti per formare tali automatismi, e di esperienze analoghe a quelle che hanno causato la loro formazione (con cariche emotive differenti). Invece, per provocare un cambiamento cognitivo può bastare un'immagine, un'idea, un pensiero, o la lettura di una frase.

Categorie: Psicologia
Da Il mondo visto da me (2016-08-12)

Cancellieri.org     Contatto