L'uomo è geneticamente buono verso quelli che considera "noi" e cattivo (indifferente o crudele) verso quelli che considera "gli altri". L'umanità migliorerà solo quando ogni essere umano considererà ogni altro come "noi". In questo l'educazione è fondamentale.